1. Homepage
  2. Blog
  3. Sistema di accreditamento “Guide del Gusto 2015″

6 Febbraio 2015

Sistema di accreditamento “Guide del Gusto 2015″

Scuola del Gusto Post by Scuola del Gusto

Alle 24:00 di oggi (venerdì 6 febbraio) si chiuderanno le iscrizioni al primo corso della Scuola del Gusto “La qualità dei salumi e le tipicità abruzzesi”.

Nel frattempo pubblichiamo tutti i moduli del Piano Didattico Formativo in programma per i prossimi mesi. L’apertura delle iscrizioni ai prossimi corsi sarà pubblicata sul sito.

Trovate anche tutte le informazioni sul SISTEMA di ACCREDITAMENTO “GUIDE DEL GUSTO 2015″.

1        IL PROFILO PROFESSIONALE DELLA GUIDA

Cosa sa fare:

  • È capace di raccontare l’identità di un territorio, con particolare riferimento all’enogastronomia, nell’ottica di una fruizione turistica o di tempo libero ispirata ad una filosofia slow e al gusto per la scoperta di luoghi e cose attraverso itinerari minori, che trovino i loro motivi di interesse in aspetti diversi, che possono spaziare da quello naturalistico-paesaggistico a quello storico (passando attraverso l’arte, il folclore ecc.), ma con un’attenzione particolare all’enogastronomia. In quest’ottica le guide devono essere capaci di raccontare anche ristoranti, osterie, agricoltori e artigiani del cibo, cantine, botteghe (artigianato di vario genere e negozi specializzati) ecc.
  • È capace di guidare un gruppo di visitatori in un vero e proprio viaggio o itinerario sensoriale raccontato attraverso la degustazione delle eccellenze dell’enogastronomia tipica.
  • È capace di evidenziare il legame fra prodotti, produttori e territorio come identità e patrimonio della cultura locale.

Come utilizza tali capacità:

  • Progettazione e realizzazione di esperienze (o edutainement) enogastronomiche che combinano formazione e intrattenimento, ovvero esperienze multi sensoriali in cui il territorio è raccontato attraverso la degustazione guidata di prodotti tipici e la presentazione di immagini. Queste esperienze si possono svolgere in un ambiente chiuso, in un vero e proprio percorso sul territorio e nelle aziende o in una combinazione di questi e, a seconda dei casi, possono enfatizzare gli aspetti formativi o quelli di intrattenimento.

La formula più frequentemente utilizzata per realizzare il percorso di scoperta, valorizzazione, promozione e tutela delle ricchezze agroalimentari del territorio è stata fino ad ora l’Itinerario nei Gusti: una degustazione guidata, che può durare fra 20 e 60 minuti, è rivolta ad un gruppo di partecipanti e può essere ripetuta per vari turni nell’ambito di un programma giornaliero. I prodotti proposti all’assaggio sono gli ambasciatori dell’essenza del territorio che si esprime a tavola fra profumi, sapori e gusto. Vengono selezionati per essere proposti seguendo una sequenza prestabilita e presentati dalla Guida del Gusto con l’appoggio di immagini proiettate sullo schermo (seguendo uno specifico copione). A conclusione di ogni laboratorio, a tutti i partecipanti viene consegnata una Guida che descrive il percorso enogastronomico e turistico narrato.

A questo modulo già consolidato si affiancano altre formule di intrattenimento progettate nell’ambito della Scuola del Gusto Abruzzo.

Quando:

  • nell’ambito dei percorsi turistici di gruppi organizzati, anche con visite in azienda;
  • durante le manifestazioni ed eventi culturali e tradizionali,
  • negli stand promozionali organizzati in fiere ed eventi,
  • nei corsi sull’eno-gastronomia;
  • nel piano formativo didattico delle Scuole di ogni ordine e grado con particolare riferimento agli Istituti Professionali per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione e Istituti Tecnici di Agraria.

Come:

  • la Guida è responsabile dell’intera realizzazione dell’esperienza o parti di essa: individuazione committenti, reperimento prodotti, loro preparazione, servizio e conduzione.

Perché:

Per la forte passione per il valore delle identità locali che si concretizza in:

  • conoscenza della biodiversità agricola;
  • ricerca in termini tradizione agricola, tecniche di produzione e ricette della gastronomia;
  • valorizzazione e tutela della diversità agroalimentare autoctona;
  • divulgazione per evitare che il gusto del territorio resti un ricordo;
  • promozione per favorire la notorietà ed accrescere la domanda;
  • commercializzazione per contribuire alla sostenibilità economica dei piccoli produttori che fanno qualità.

 

2        LE QUALIFICHE DELLE GUIDE DEL GUSTO

 

Qualifica: Guida del Gusto tirocinio 

Caratteristiche: Può prendere parte alla realizzazione di attività coordinate.

Criteri per l’accreditamento:

  • Iscriversi nel registro dei tirocinanti a Guida del Gusto

 

Qualifica: Guida del Gusto 1° livello

Caratteristiche: Può gestire e guidare edutainement su copione per aree geografiche specifiche.

Criteri per l’accreditamento:

  • Accreditamento delle competenze nelle 5 materie fondamentali: Vino, Olio, Salumi, Formaggi e Territorio.
  • Il superamento del test di fine Corso Guide del Gusto con verifica scritta e orale (superamento del punteggio di 65/100 globale)
  • Avere assistito e firmato su apposito registro la presenza come uditore ad almeno 2 itinerari nei gusti
  • Aver collaborato come assistente in almeno 4 itinerari nei gusti
  • Avere superato la prova dal vero di presentazione di un itinerario con un punteggio di almeno 70 su 100 . La valutazione verrà data da valutatori senior/membri direttivi della scuola del gusto. Verifica triennale

 

Qualifica: Guida del Gusto 2° livello

Caratteristiche: Può gestire e guidare edutainement su copione per tutto il territorio regionale.

Criteri per l’accreditamento:

  • Come sopra più almeno altre 2 province.
  • + 30 punti esperienza
  • + 30 punti collaborazione volontaria
  • + 30 punti di competenza

 

Qualifica: Guida del Gusto 3° livello

Caratteristiche: Partecipa alla programmazione delle attività ed ai comitati tecnico-scientifici.

Criteri per l’accreditamento:

  • 100 punti esperienza
  • Qualifica di specialista e designer
  • Verifica Commissione

 

Qualifica: Guida del Gusto Specialista tematico linguistico turistico

Caratteristiche: Può guidare itinerari a tema e visite aziendali.

Criteri per l’accreditamento:

  • Valutazione specifica di esperienze e competenze
  • Possesso di crediti specifici

 

Qualifica: Guida del Gusto Docente

Caratteristiche: Può insegnare nei corsi della scuola.

Criteri per l’accreditamento:

  • Accreditato come specialista
  • Valutazione specifica di esperienze e competenze

 

Qualifica: Guida del Gusto Designer

Caratteristiche: Può progettare esperienze e gestirne la realizzazione

Criteri per l’accreditamento:

  • Accredito come guida di 2° livello
  • Valutazione specifica di esperienze e competenze
  • Ha realizzato almeno 10 attività che hanno ricevuto il patrocinio della scuola

 

Qualifica: Guida del Gusto Valutatore

Caratteristiche:Valuta le prestazioni delle guide attribuendo un punteggio

Criteri per l’accreditamento:

  • Valutazione specifica di esperienze e competenze

Piano-didattico-SG