Chi Siamo

La Scuola del Gusto Abruzzo è un network organizzato che unisce le comunità locali abruzzesi del cibo allo scopo di promuovere la cultura del gusto attraverso esperienze enogastronomiche.

La Scuola del Gusto è un’iniziativa dei GAL (Gruppi di Azione Locale) abruzzesi, le agenzie che si occupano di sviluppo rurale nell’entroterra della nostra Regione.

La Scuola del Gusto è coordinata dal GAL Maiella Verde che ha sede a Casoli (Ch), via Frentana, 50

Tel e Fax: 0872-993499

Mail: info@scuoladelgustoabruzzo.it

Referente: Luigia Di Sciullo – 339.8629165

I Nostri Servizi

  • Progettazione itinerari enogastronomici per gruppi organizzati.
  • Progettazione e realizzazione di degustazioni guidate ed edutainement gastronomici.
  • Scuola di enogastronomia.
  • Accreditamento guide del gusto.

I Nostri Valori

Perché una scuola del gusto in Abruzzo? Nell’entroterra abruzzese, negli ultimi anni si sta assistendo ad un processo di cambiamento del ruolo dell’agricoltura e, più in generale, delle diverse componenti dell’identità rurale nella caratterizzazione dell’offerta territoriale per il turismo e il tempo libero: mentre in passato la domanda di turismo e tempo libero rappresentava un’opportunità di diversificazione per l’agricoltura (in molte occasioni criticata come una sorta di concorrenza sleale nei confronti degli operatori turistici tradizionali), oggi l’offerta di enogastronomia, paesaggio e servizi in ambito rurale rappresenta un elemento determinante per la competitività del territorio in termini di attrattività, alla stregua degli altri attrattori naturali e culturali e del sistema di servizi ad essi connesso. Questo cambiamento è stato determinato soprattutto dall’evoluzione della domanda di produzioni enogastronomiche e dei relativi stili di consumo che si sono articolati arricchendosi di componenti culturali, edonistiche ed esperienziali, superando così il concetto di fruizione legata al semplice acquisto per il consumo. In risposta a tali sollecitazioni le imprese dell’offerta eno-gastronomica stanno mutando il proprio assetto organizzativo: è aumentata l’attenzione alla qualità ed alla tipicità e la gamma dei servizi offerti si sta costantemente ampliando ed evolvendo verso un orientamento multifunzionale che, tra le pratiche aziendali, include l’accoglienza. Fino ad oggi, tuttavia, la fruizione turistica di tipo eno-gastronomico è ancora molto poco praticata nel territorio ed i suo sviluppo deve superare alcune importanti criticità:

  • scarsa visibilità e notorietà, il territorio è ancora praticamente sconosciuto sul mercato nazionale ed estero e la sua offerta enogastronomica e di identità culturale è molto poco conosciuta anche nell’ambito della stessa regione;
  • non esiste una comunicazione specifica ed efficace;
  • l’offerta di servizi di fruizione per il turismo eno-gastronomico è confusa e mal distribuita;
  • tutto il settore sconta un gap di competenze e professionalità specifiche soprattutto in materia di organizzazione dei servizi di accoglienza e, ancor più, di capacità di “raccontare” il proprio patrimonio territoriale, questa incapacità in particolare, rappresenta un punto di debolezza critico che pone l’offerta del nostro territorio “un gradino più in basso” di quella di altre destinazioni nazionali ove sia al livello di operatori e sia a quello di popolazione in generale, maggiori sono la consapevolezza, il senso di appartenenza e, conseguentemente, la capacità di trasmettere il proprio patrimonio di identità di “farlo respirare” ai visitatori.

I Nostri Obiettivi

L’idea della Scuola del Gusto, ispirata dal successo dell’esperienza della Galleria del Gusto della Provincia di Chieti,  nasce appunto per rispondere alle diverse esigenze legate allo sviluppo del turismo di identità (o eno-gastronomico) in questi territori e perseguire gli scopi che di seguito si riassumono sinteticamente:

  • Promuovere attività di studio e caratterizzazione delle produzioni agro-alimentari tipiche e delle altre componenti dell’identità locale;
  • Promuovere attività di sensibilizzazione culturale rispetto a tali temi;
  • Sviluppare la figura professionale della “Guida del gusto”, accompagnatore nella scoperta del territorio e divulgatore dell’identità enogastronomica locale;
  • Formare, attraverso un’offerta “sostenibile” (dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo) gli operatori attuali e futuri (studenti degli istituti agrari ed alberghieri) del sistema eno-gastronomico locale alla conoscenza dell’identità culturale, soprattutto eno-gastronomica, del nostro territorio;
  • Mettere a punto e sperimentare prodotti di turismo enogastronomico più o meno basati su di una formazione esperienziale e appassionante;
  • sensibilizzare la popolazione a questi temi e promuovere l’immagine di destinazione enogastronomica del nostro territorio.

La Nostra Didattica

I nostri servizi didattici riguardano i seguenti ambiti principali:

  1. analisi ed approfondimento dei servizi  a supporto di turismo eno-gastronomico, con particolare attenzione alle esperienze nei vari settori e territori nazionali e internazionali
  2. formazione e aggiornamento professionale di operatori turistici specializzati in materia eno-gastronomica: le Guide del Gusto;
  3. aggiornamento professionale mirato per operatori del settore turistico e agroalimentare in tutte le sue declinazioni;
  4. didattica dei “Mestieri” alimentari  (con eventuali forme di apprendistato in bottega), ad esempio teoria e pratica per divenire Produttore di pane contadino, Casaro , Affinatore di Formaggio , Norcino, ecc.;
  5. educainment e prototipi di apprendimento esperienziale per gli appassionati basati sulla conoscenza dei  prodotti tipici e della cucina abruzzesi;
  6. generale offerta di cultura eno-gastronomica di alta qualità e basso costo per qualunque cittadino voglia saperne di più con particolare enfasi sugli aspetti di identità culturale, sostenibilità, gestione degli sprechi, educazione sensoriale , valutazione comparativa dei prodotti
L’approccio didattico della Scuola è improntato ai seguenti principi:
  • uso delle nuove tecniche d’insegnamento e di comunicazione con l’ausilio di una piattaforma web e supporti di e-learning, video e multimedia, ecc.;
  • grande spazio alle esperienze pratiche sul campo, in laboratorio, in cucina, sul terreno, in bottega,  che avranno grande attenzione e cura da parte dei docenti e dei  tutor;
  • il corpo docente viene selezionato in base all’esperienza, alle capacità di insegnamento e alle realizzazioni pratiche effettuate nella propria carriera professionale;
  • l’utilizzo di testimonial che espongono casi pratici concreti viene ampiamente adottato, spesso all’interno delle loro realtà aziendali e/o di servizio.

Elenco GAL Abruzzo

I GAL